Sathya Sai, il miracolo dell’amore e della trasformazione

Sathya Sai  è nato il 23 novembre del 1926 a Puttaparthi, un piccolo e modesto villaggio di contadini nel centro-sud dell’India.

Sathya Sai dice:

Sono venuto non per disturbare o distruggere una qualunque fede, ma per formare e confermare ciascuno nella propria fede, così che un cristiano divenga un miglior cristiano, un musulmano un miglior musulmano e un indù un miglior indù. Sono venuto per accendere il principio dell’Amore nei vostri cuori. L’Amore è il dono speciale che vi porto. Il mezzo speciale attraverso il quale la Mia Grazia opera. Questa è la base di tutte le mie azioni. Si dice che Dio risiede all’interno. Si! Vi risiede come Amore. Senza Amore il mondo è solo un calderone di infelicità.

 

Le opere che Sathya Sai ha intrapreso e portato a compimento in campo educativo, sanitario e sociale sono un esempio per tutti gli uomini affinché si adoperino ad aiutare e servire il prossimo, sapendo che in ogni essere è viva una scintilla divina che ci accomuna.
Comportatevi con gli altri come vorreste che gli altri si comportino con voi. Questo è il primo passo di chi intraprende il cammino spirituale: condividere gioia e dolore con il prossimo.

Il messaggio di Sathya Sai è un messaggio di amore e speranza. Non ci considera peccatori che devono espiare una colpa originaria, ma ci ricorda la nostra natura divina. 

Nell’uomo c’è la Verità. Nell’uomo c’è la Saggezza. Nell’uomo c’è l’Infinito.

E’ questa consapevolezza una straordinaria rivoluzione che ci ricorda che al di là delle differenze esteriori siamo tutti fratelli e ci conduce a diffondere amore e tolleranza.

Insegante ed Educatore ai Valori Umani
Carlo Tognetti

Video

itenfrdeptrues