Per proteggere il pianeta è necessario un viaggio dall’io al noi

Giovedì 19 ottobre, presso la Sala Conferenze della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi La Sapienza (Sede Polo Pontino), si è tenuta una conferenza dal titolo: Per Proteggere il Pianeta: Aumentare il riciclo, evitare lo spreco. Uso razionale ed ecosostenibile della plastica.

La conferenza ha avuto tra i proponenti l’ISSE ed il Rotary Club di Latina ed ha avuto il patrocinio del Comune di Latina. Hanno partecipato con grande entusiasmo alla Conferenza quattro classi di studenti delle scuole superiori del Liceo Ettore Majorana e dell’Istituto Galilei-Sani con i loro Docenti, per un totale di circa 90 partecipanti complessivamente. Le classi degli studenti andavano dalla II alla IV. Molti studenti avevano già svolto, o stavano svolgendo, attività -curriculari sulla plastica ed i problemi ad essa connessi ed hanno contribuito con tre ppt al panel finale.

Dopo i saluti iniziali dei diversi Enti organizzatori, sono state presentate le diverse relazioni a cura del Rettore dell’Università, dell’Assessore all’Ambiente, di un Docente dell’Università e, dopo la pausa, di un delegato ISSE, Ing. Luciano Cantore.

L’incontro è stato diviso in due parti: prima della pausa, il problema della plastica è stato visto dal punto di vista del riciclo, della sua tipologia, dei regolamenti, dei danni diretti ed indiretti all’uomo ed all’ecosistema marino. Nella seconda parte, si è affrontato il tema dal punto di vista dell’essere umano e della sua relazione con gli altri simili e con l’ambiente in generale. Questa è stata la presentazione che ha maggiormente catturato l’attenzione degli studenti, nonostante fosse l’ultima della giornata.

Partendo da un video (1) che sintetizzava un discorso che Robert Kennedy tenne all’Università del Kansas nel 1968, in cui si rifletteva sul senso della ricchezza e su ciò che invece conta nella vita di ognuno, si è svolta una considerazione generale sulla felicità e su come essa sia legata essenzialmente alla dimensione interiore di ognuno di noi e non a quella esteriore, così come si crede correntemente. La felicità vera è nella virtù («In virtute posita est vera felicitas» Lucius Annaeus Seneca). La nostra vita ha una dimensione incompleta “a semicerchio”, perché la nostra attenzione mentale è troppo diretta verso l’esteriorità, di cui siamo come schiavi, e manca dell’interiorità, che ci rende liberi.

Molti consumi moderni e molti stili di vita oggi non sono sostenibili, perché stiamo vivendo un periodo di grande crescita demografica. Alcuni comportamenti hanno un effetto negativo sul pianeta non soltanto perché sono sbagliati, ma perché sono comuni per tantissime persone. L’atteggiamento comune di usare e buttare, se generalizzato porta ad un mondo che assomiglia ad una grande discarica.

Di fronte a questa situazione, già attuale, basta vedere le grandi isole di plastica formatesi recentemente negli oceani, l’unica alternativa è un cambio di mentalità, un’educazione che ci conduca ad un viaggio dall’io al noi. In quest’ottica i problemi che abbiamo di fronte, sia quello ecologico che quello di crisi di valori dell’umanità si risolvono insieme, con un profondo cambiamento di atteggiamento. Questo cambiamento deve partire da ognuno di noi, seguendo il principio per cui bisogna rappresentare il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo.

Semina un pensiero e raccoglierai un’azione, semina un’azione e raccoglierai un’abitudine, semina un’abitudine e raccoglierai un carattere, semina un carattere e raccoglierai un destino. (2)

Noi sprechiamo denaro, cibo, tempo ed energia. La riduzione di tutti questi sprechi potrebbe in maniera molto concreta contribuire al benessere di tante persone. Infatti: il mondo ha abbastanza ricchezze per soddisfare i bisogni di tutti, ma sicuramente non ne ha abbastanza per soddisfare l'avidità anche di un solo uomo.

Prof. di Filosofia ed Educatrice ai Valori Umani Ester Campoli
Ing. Luciano Cantone Relatore

(1) http://video.repubblica.it/mondo/discorso-sul-pil-di-robert-kennedy/138541/137088

(2) Sathya Sai

Ester Campoli

Insegnante

Sito web: www.saivivere.it
itenfrdeptrues