Esperienza di Servizio con il Banco Alimentare

La prima attività di servizio svolta dai volontari del Centro Sathya Sai di Udine risale al 1995 con la raccolta di vestiario destinato ai profughi di guerra nell’area di Sarajevo.

Nel 1996, i volontari si impegnarono a portare il pranzo ai bisognosi di una circoscrizione di Udine, avvalendosi dell’aiuto dell’Associazione IUDINSI.

Nello stesso anno, furono seguite alcune famiglie bisognose, alle quali furono dedicate attenzioni fornendo loro cibo, vestiario e prime necessità.

Nel 1998 fu contattato il BANCO ALIMENTARE, ed iniziò la collaborazione sostenendo dieci persone bisognose.

Da quel lontano 1998 ad oggi, i volontari di Udine hanno continuato ad operare, regolarmente e ininterrottamente anche durante le varie drammatiche vicende del Paese, compreso il recente e lungo periodo di lockdown pandemico che ha costretto tutti ad agire con particolare attenzione al contatto fisico.

Il servizio è stato riconosciuto anche in ambito comunale, dove per un periodo si è collaborato ad un progetto che includeva diverse associazioni dedicate al servizio sociale.

Arriviamo così ai giorni nostri, vengono assistite circa 90 persone tra le quali un gruppo di 9 ucraini, ospitati da parenti di Udine.

Si è aggiunto a febbraio 2022 una collaborazione con la Onlus Emergency alla quale è stato fornito materiale igienico sanitario, alimentare nonché medicinali spediti anche in Ucraina.

Da alcuni mesi si aggiunge la collaborazione con un corridoio umanitario dedicato ai bambini ucraini disabili che, come profughi di guerra, vengono portati in Italia per essere ospitati presso l’ospedale pediatrico Burlo di Trieste.

Anche gli animali ricevono amorevoli attenzioni tramite il sostegno a due associazioni dedicate, alle quali vengono procurati alimenti, medicinali e quanto altro possa servire.

Vorremmo inoltre ricordare che il Centro Sathya Sai di Udine dal 2010 al 2020, era attivo quale responsabile nella “Colletta Alimentare” che annualmente viene svolta da Banco Alimentare presso i supermercati convenzionati, collaborando anche con gli alpini, creando una grande sinergia d’intenti.

La dedizione al servizio dei membri del Centro Sathya Sai di Udine è testimoniata anche dalla loro ricerca della professionalità, maturata negli anni mediante la frequentazione di idonei corsi di formazione e specializzazione, in primis il corso A.S.P.O. (associazione psicologica malati di cancro terminali).

Alcuni dati relativi al servizio:

  • Nel 2020 sono stati distribuiti 350 pacchi a 62 indigenti e 30 nuclei familiari.
  • Nel 2021 sono stati distribuiti 800 pacchi a 80 indigenti e 34 nuclei familiari.
  • Da aggiungere anche le molte altre persone cosiddette “occasionali” ma che obbiettivamente sono in grosse difficoltà!

Praticamente il lavoro inizia con il mensile recupero delle derrate alimentari che sono depositate presso il magazzino generale di Banco Alimentare di zona.

Il giorno successivo o meglio, i giorni successivi al ritiro, si attende l’arrivo degli assistiti per il ritiro dei pacchi ed in alcuni casi sono i volontari a portare direttamente a casa degli indigenti quanto dovuto.

Aggiungiamo che alcuni articoli, a volte, non vengono dati dalla SIFEAD / Banco Alimentare come per esempio quanto relativo all’igiene personale, olio d’oliva, semi, caffè, ed in questo caso gli appartenenti al Centro di Udine fanno colletta tra loro raccogliendo quanto necessario per l’acquisto dei beni mancanti.

Detto questo, qualsiasi siano le difficoltà che vengono riscontrate in questa operazione di servizio, sono affrontate con serenità.

Per concludere, si desidera sottolineare come queste opportunità di servizio abbiano contribuito alla trasformazione del carattere, grazie alla comprensione che Dio esiste anche nell’altro e che siamo tutti Uno.

Questa visione dell’altro che non è separato da noi, ci porta a sviluppare la pazienza, l’amorevolezza e la collaborazione.

Con gli assistiti si è creata un’atmosfera familiare serena e gioiosa.

Questa consapevolezza dona quella pace che proviene dalla coscienza di aver fatto amorevolmente il proprio dovere.

Leggi tutto...

Il Servizio è Amore in Azione

Attività di servizio della SSSIO

L’Organizzazione internazionale “Sri Sathya Sai International Organization SSSIO” svolge attività di servizio disinteressato in tutto il mondo. Le principali attività nel corso del 2021 sono state le seguenti:

Leggi tutto...

HElp Africa Relief (“HEAR”)

Nel 2020, la scarsità di cibo in Africa ha raggiunto uno stato criticamente inquietante. La pandemia, dovuta al Covid-19, ha fermato l’economia e le infrastrutture del continente e ha contribuito a una grave catastrofe a livello continentale con conseguente grave carenza di cibo.

In uno sforzo gigantesco, i Paesi dell’Organizzazione Internazionale Sri Sathya Sai (SSSIO) in Africa hanno lanciato una massiccia risposta umanitaria per nutrire le persone in 12 Paesi, nota come HElp Africa Relief ("HEAR").

Leggi tutto...

Dai senzatetto con il cuore

Raccontiamo in queste righe l’esperienza di un servizio svolto dai volontari del Gruppo Sathya Sai Milano E, quello di portare un po’ di the caldo, cibo e coperte a chi passa la notte in strada d’inverno durante l’emergenza freddo. Proprio grazie all’esperienza passata, dove a volte abbiamo avuto qualche difficoltà nel farci accettare da alcuni “utenti”, abbiamo deciso, come dire, una strategia diversa basata sul valore della relazione e sulla continuità d’intervento.

Leggi tutto...

Emergenza Africa

Aiuto umanitario realizzato dall'Organizzazione Internazionale Sathya Sai (SSIO)

In tutto il mondo, centinaia di migliaia di persone sono colpite, ogni anno, da calamità naturali. La natura colpisce il cuore dell'umanità in un modo spesso inaspettato, lasciando dietro di sé una fascia di distruzione di vite, proprietà e civiltà. Disastri naturali, come terremoti, inondazioni, tsunami, uragani, carestie, tornado e incendi hanno causato devastazioni che invitano l'umanità a rispondere con cooperazione, generosità, compassione, generosità e sforzi incessanti per portare pace e normalità in mezzo a caos e distruzione.

Leggi tutto...

Servizio a Faenza

Tendere una mano

Un’altra attività del Centro Sathya Sai di Faenza, dove ogni domenica dall’8 Marzo 1996 a mezzogiorno serve in media 65 pasti, senza contare quelli dati in asporto, è quella di confezionare pacchi alimentari per famiglie disagiate due volte l’anno. 
I servizi sociali del Comune di Faenza hanno accolto con vivo interesse questo progetto perché risponde alla precisa necessità di distribuire cibo sia ai cittadini extra comunitari sia ad alcuni residenti di fascia sociale povera.

Leggi tutto...

Pulizia Sile


È tempo di agire

Nella mattinata di domenica 24 marzo 2019, diciannove volontari dei Centri e Gruppi del Triveneto aderenti all’Organizzazione Sathya Sai Italia hanno partecipato alla pulizia di un tratto delle rive del fiume Sile quale contributo, ai progetti Serve the Planet - Go Green.

Leggi tutto...

Primavera nei cuori

Sabato 26 e domenica 27 maggio 2018, come ogni anno, abbiamo festeggiato presso la struttura Mother Sai, sita in Varallo Pombia (NO) la Festa di Primavera. Queste due giornate sono inserite in un progetto sociale più ampio denominato “Progetto Sollievo” nato undici anni fa per offrire alle persone disabili e ai loro parenti alcune ore di gioia e di spensieratezza nella splendida cornice di questa struttura, immersa nella natura. Col tempo, questa festa, è diventata un appuntamento importante non solo per le famiglie e gli ospiti delle case di riposo ma, anche, per molti volontari che si sono cimentati in cucina, nella preparazione di prelibati piatti, e sul palco del teatro per intrattenere gli ospiti.

Leggi tutto...

Una giornata al mare con gli anziani

Durante il servizio che i volontari dell’Organizzazione Sathya Sai svolgono da tanti anni nell’Istituto per anziani Carlo Alberto di Torino alcuni ospiti avevano manifestato il desiderio, un vero e proprio “sogno” di poter passare alcune ore al mare. Alcuni di loro nati nel Sud Italia, non facevano altro che parlarne continuamente di quanto avrebbe fatto loro piacere rivedere, non i posti natii, ma almeno riassaporare la vista del mare, degli scogli, dei pescatori che ritornato a riva dopo una notte di pesca, del profumo di iodio.

Leggi tutto...

Incontro di Pasqua con i senzatetto di Verona

L’Associazione “Amici di Paolo Favale”, fondata ventiquattro anni fa da Paolo Favale fornisce ogni giorno una colazione calda ai senzatetto di Verona, e in occasione della S. Pasqua anche un pranzo decisamente di ottimo livello in collaborazione coi volontari dell’Organizzazione Sathya Sai.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS