Amore finchè morte non ci separi

Vi racconterò una storia d’amore durata per ben 20 anni tra due cicogne, soprannominate le Romeo e Giulietta della Croazia. Le cicogne possono vivere fino a 30 anni e stare insieme tutta la vita con un solo compagno. La cicogna bianca è un uccello migratore che porta la Primavera in Europa, percorre due volte l’anno ben 14 mila chilometri per riprodursi. La storia di Klepetan e Malena è una di quelle storie indimenticabili che ancora oggi continua a commuovere il mondo. Nel lontano 1993, Klepetan e Malena, erano giunti dal Sud Africa in Croazia per la stagione della riproduzione. Durante il periodo di nidificazione e di svezzamento dei pulcini, Malena rimase colpita ad un’ala da un cacciatore. Un uomo vedovo di nome Stjepan Vokic l’ha raccolse e la curò. Purtroppo, per lei non era più possibile tornare in Africa con il compagno. Al momento della migrazione, Klepetan ripartì con le altre cicogne, mentre Malena rimase con Vokic che la custodì nel suo garage durante l’inverno.

La sorpresa fu grande quando, l’anno successivo, Vokic vide tornare il maschio di cicogna che si fermò per tutta la primavera con la sua compagna che poco dopo diede alla luce dei bellissimi cuccioli. Da quel giorno, tutti gli anni, Vokic vedeva apparire Klepetan in marzo, per la stagione dell’amore e dello svezzamento per poi vederlo ripartire tra la fine di agosto e settembre per svernare in un paese più mite, lasciando la sua compagna alle amorevoli cure dell’anziano. Fu così che il pensionato costruì una rampa appositamente per Malena, in modo che la cicogna potesse raggiungere il nido sul tetto per stare assieme al compagno e covare durante la stagione calda. Anche nel 2018 Kepletan è tornato da Malena, e nell’arco degli anni hanno dato alla luce ben 66 cuccioli.

Purtroppo, per le cicogne la migrazione è pericolosa soprattutto lungo il Libano dove questi uccelli possono rimanere vittime dei cacciatori. Per questo, nel 2017, a ridosso della migrazione delle cicogne, Vokic scrisse una lettera al presidente libanese, raccontando la storia d’amore tra Klepetan e Malena. Vokic chiese al presidente del Libano di sospendere la caccia nel suo paese che miete 2,5 milioni di uccelli protetti ogni anno. Vokic esprimeva il timore che Klepetan potesse rimanere vittima dei cacciatori e che non potesse più tornare da Malena. La storia di Klepetan e Malena divenne un simbolo per combattere il fenomeno illegale. La lettera fu inviata al presidente libanese Michel Aoun in una confezione con una penna di Malena.                  

Nel mio paese, c’è la convinzione che le cicogne portano i bambini e che portano nuova vita. Queste due cicogne sono tutta la mia vita. Non deve credere che sia una delle tante storie per bambini piccoli, ma può credere nel fatto che in Croazia ogni primavera, in live streaming, oltre un milione di persone attendono il ritorno di Klepetan. Il momento del suo ritorno porta la felicità e la gioia perché ricorda a molti cosa significa l’amore e cosa significa amare

La storia commosse lo stesso presidente del Libano che a distanza di qualche mese, emanò un’ordinanza con la quale limitava la caccia agli uccelli.   

“Ci dovrebbe essere un trattato di pace tra l’uomo e l’albero così come tra l’uomo e gli uccelli, perché continuiamo a trasgredire su di loro”, commentò Aoun.

Grazie ad alcune leggi comunitarie, 157/92 e la direttiva comunitaria 79/409/CEE, la cicogna che ha rischiato di estinguersi a causa della caccia, è ora uno dei volatili più protetti e tutelati. Sono state infatti create delle oasi e parchi naturali per favorire un habitat per la migrazione e il ripopolamento.

Purtroppo, anche se Klepetan non è mai stato colpito dai cacciatori, dopo 20 anni non prenderà più il volo per ripartire in Africa. E’ lo stesso Vokic a raccontare che quando Klepetan è tornato da Malena nel mese di marzo del 2019 è apparso da subito molto stanco, invecchiato, affaticato e provato. L’uomo aveva capito che la cicogna stava male e che molto probabilmente, quella sarebbe stata l’ultima volta che tornava dalla sua Malena. E così è stato. Tra la primavera e l’estate 2019, Klepetan è scomparso; probabilmente si è nascosto per lasciarsi morire.

“Klepp è tornato al nido della sua amata Malena per l’ultima volta con un aspetto vecchio, stanco e molto malato”, racconta Vokic, spiegando di aver intuito il momento in cui Klepp è morto. “Sono apparse quattro cicogne e hanno iniziato ad emettere dei suoni molto tristi. A quel punto, sentivo che Klepp era morto. Si dice che gli uccelli muoiano cantando”, ha commentato tristemente Vokic. Il pensionato provò a cercare Kleep nei giorni seguenti ma non lo trovò da nessuna parte. Era chiaro che Kleep avesse deciso di tornare solo per salutare la sua amata. “Sono molto legato a lei”, racconta Vokic, affermando di non volersi mai allontanare dalla sua piccola cicogna.

Questa storia vera e per certi versi commovente, ci fa comprendere quanto grande possa essere l’amore anche tra due animali, molte sono le specie di uccelli monogame che restano unite per tutta la vita e affrontano pericoli e grandi difficoltà pur di stare con il proprio compagno e i propri cuccioli anche a costo della vita. Klepetan e Malena ci insegnano inoltre che Amare il proprio coniuge significa prendersene cura e donarsi ad esso senza mai considerarlo un possesso.

Prof.ssa di Fisica e Matematica ed Educatrice ai Valori Umani
Linda Colla

Storia tratta dal sito  https://www.amoreaquattrozampe.it/

Redazione

Progetto Sai Vivere

Sito web: www.saivivere.it
itenfrdeptrues