Conosciamo i nostri amici alberi

ALBERI NEI BOSCHI

In natura, il luogo dove possiamo trovare la maggior presenza di alberi è il bosco.
Si considera con il termine “bosco” un insieme di alberi (si dice albero una pianta che presenta un fusto lignificato di grandi proporzioni e una chioma ben definita. Es.: acero, olmo, carpino.), piante arbustive (si dice arbusto una pianta di dimensioni più contenute, che presenta rami legnosi a sostegno delle foglie, ma non ha un tronco sviluppato, bensì numerosi fusti sottili. Es.: oleandro, rosa, pittosforo.), piante erbacee (le piante erbacee sono tutte quelle che non hanno parti legnose, come le viole, le primule, l’erba, il frumento, il mais.), muschi, licheni, funghi e batteri che costituiscono un gruppo omogeneo, dove trovano di che vivere anche uccelli, mammiferi, anfibi, rettili e insetti. I boschi possono essere di origine spontanea, se si sviluppano naturalmente negli ambienti geografici delle varie zone climatiche in un arco di tempo di alcuni decenni, o possono essere creati dall’uomo con la piantagione di numerosi alberi detti “forestali”, che hanno la funzione di ricostituire in tempi veloci luoghi naturali degradati o vengono coltivati per produrre di legname da opera e legna da ardere.

Leggi tutto...

Cosa accade alla plastica che gettiamo

Precedentemente, nell’articolo sull’Acqua, si era messo in evidenza che l’80% delle bottiglie di acqua minerale vendute sono le classiche bottiglie trasparenti di plastica. In ogni paese del mondo, anche visitando i più poveri, nei bar, nei ristoranti, nei negozi di alimentari, l’acqua è venduta in contenitori di plastica. Per motivi igienici, di comodità di trasporto, l’approvvigionamento idrico della popolazione, a livello mondiale, è garantito prevalentemente con questi leggeri e poco ingombranti contenitori e la diffusione delle bottiglie di plastica è massiccia.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
itenfrdeptrues